mercoledì 23 gennaio 2013

Cloud quale scegliere?

La nuova forma di memoria si chiama Cloud e questo sta lentamente sostituendo lo spostamento fisico dei dati, spingendo gli utenti sempre più utenti a salvare i propri dati nella rete.
Ma quanto può essere sicuro? La sicurezza infatti è un problema da affrontare, a prescindere comunque dall'importanza dei file.
Molto sicuramente possedere i dati nei propri archivi storage, come penne USB o hard disk esteri, fa sì che i nostri dati non vadano incontro a violazione, ma il problema sta nella conservazione. 
Purtroppo l'impiego di storage fisici comporta la perdita dei dati in caso di danni ai dispositivi o perdita proprio di questi.
Il Cloud invece, ci permette di mantenere collocati i dati sempre li e siamo sicuri che da quel posto non si muoveranno.

La scelta più difficile sta nella scelta del servizio, quindi quale di questi usare?
Ecco quindi elencati una serie di servizi sicuri e convenienti.

  • Google Drive - si parte da 5 GB di cloud gratis ed è possibile aumentare questo spazio a partire da soli 2.50€ per ben 50 GB in più.
  • Dropbox - molto popolare sul web e molto impiegato in particolare dalle università. Da la possibilità di aumentare il proprio spazio fino a 16 GB, partendo da 2 GB iniziali.
  • MEGA - realizzato da Kim Dotcom, proprietario di Megaupload, Megavideo e Megaporn, da la possibilità di partire con ben 50 GB di spazio iniziale, il tutto criptato rafforzando così l'integrità dei file.
  • Amazon Cloud - regala 5 GB di cloud per gestire i propri file.
  • Box.net - realizzato principalmente per l'archiviazione di grandi file, impiegato molto da chi fa grafica oppure per archiviare grandi quantità di documenti. Integrato anche con alcuni servizi Office. Si parte da ben 50 GB iniziali.
  • SkyDrive - realizzato da Windows, regala 5 GB di cloud.
  • Ubuntu One - il servizio cloud realizzato dal Team Ubuntu, pensato principalmente per gestire il proprio archivio musicale.
  • File Sync - anche qui si parla di 5 GB di cloud.
  • CX Cloud - regala 10 GB di cloud che possono essere amplificati gratuitamente fino a 16 GB.
Molti di questi inoltre permettono il collegamento tra vari dispositivi Desktop e Mobile, permettendo l'accesso sempre ed ovunque vi troviate.