lunedì 7 maggio 2012

Qualche trucchetto per risparmiare batteria su Android

Uno dei problemi maggiori che affligge gli attuali smartphone, sono dovuto al consumo eccessivo di batteria. Schermi sempre più grandi e processori sempre più veloci, comportano un consumo di energia molto più alto riguardo gli smartphone di un anno fa. 
Con la configurazione adatta del proprio smartphone e con il supporto di alcune applicazioni, è possibile ridurre il consumo di batteria fino al 50%.
Per iniziare cosa fare:




  1. Diminuite il tempo di spegnimento dello schermo (da 30 sec standard a 15 sec), con fare? andare su Impostazioni –> Audio e display –> Timeout Schermo.
  2. Disattivate i Live Wallpaper che, seppur non pesanti per il sistema, nel caso in cui usino accelerometri e sensori, consumano molta batteria. Il consiglio è qundi quello di utilizzare sfondi statici.
  3. Durante la notte impostare la Modalità aereo. Questo sulla maggior parte dei terminali si attiva velocemente entrando nel menù di spegnimento (premere termina chiamata a lungo) e selezionando appunto Modalità aereoplano. In questo modo rimarranno attive le impostazioni che riguarderanno solo la parte del device, quindi nulla che riguarderà il mobile (voce, sms, 3g).
  4. Usare solo reti 2G: Utilizzare l’uso della rete 2G nei momenti in cui non vi è necessario accedere alla rete, oppure quando siete sotto copertura Wi-Fi. Impostazioni -> Wireless e reti -> Reti mobili –-> Usa solo reti 2G, questo assicura un notevole risparmio energetico.
  5. Schermo:  Ridurne la luminosità, aiuterà ad allungare la durata della batteria. O passare quello automatico, inoltre con alcune applicazioni è possibile impostare un orario che permetterà di regolare la luce, seconda l'ora in cui vi trovate, tutto automaticamente.
  6. Volumi e toni di chiamata: abbassare un pò i toni ed i volumi delle chiamate e degli avvisi e disattivare la vibrazione,  farà si che la batteria del vostro dispositivo Android non si scarichi troppo rapidamente.
  7. Spegnere il telefono durante la notte: consente un risparmio di circa 8 ore di batteria, potremo così approfittare della batteria del cellulare fino a 1 giorno più del solito.
  8. Disabilitare la sincronizzazione automatica prevista da alcune app (come i client per Twitter e Facebook e l’applicazione di Posta). Da Impostazioni -> Account e Sincronizzazione -> Sincronizzazione Automatica.
  9. Ridurre l’uso dei widget a quelli necessari, ed impostare un range di aggiornamento (intervallo tra un aggiornamento ed un altro) più alto, consiglio 8 ore, solitamente tale menu è presente tra le impostazioni del widget stesso.

  1. Utilizzate il browser Delphine (gratis sul market) per connettervi e navigare più velocemente. L’uso di un browser snello corrisponde a minor tempo di attesa per i caricamenti, cioè a minor spreco di batteria. Altrimenti se avete device con ICS usare Chrome
  2. Widget APNDroid (gratis sul market) : Serve più che altro per evitare spiacevoli sorprese. Questa widget da aggiungere alla home, disattiva tutti gli APN che ci farebbero altrimenti connettere alle reti e spendere soldi. Il widget gestisce e controlla dunque le connessioni WAP, MMS e WEB. Disattivando gli APN avremmo conseguentemente un risparmio dei consumi.
  3. Extended Controls: assicuratevi di avere questa widget sempre visibile e, quando non intendete usare alcune funzioni, disattivatele mediante i controlli. Potete gestire così al meglio la WIFI, il Bluetooth, il GPS, la sincronizzazione e la luminosità.
  4. Advanced Task Manager (gratis sul market) : con relativa widget, permette mediante un tocco, di terminare le applicazioni in esecuzione. Potete selezioanare quali applicazioni volete che rimangano attive, tramite le impostazioni dell’applicazione.
  5. Startup Cleaner 2.0 (gratis sul market) termina applicazioni indesiderate all’avvio, risparmia dall’onere di terminarle manualmente e permette quindi una notevole ottimizzazione della batteria. Inoltre velocizza l’avvio del terminale.
  6. Applicazioni Social e Chat:  utilizzare le così dette applicazioni ALL IN ONE, come Nimbuzz oIM+ All-in-One Messenger, che permettono di interagire con tutti i vostri contatti di MSN Messenger, gTalk di Google (GMail), Yahoo! Messenger e Facebook da un’unica app contemporaneamente, aiutano certamente ad allungare la vita quotidiana della batteria. Ricordatevi poi di non lasciare aperte le applicazioni che non usate, così riuscirete a risparmiare batteria sul vostro dispositivo Android.
  7. Juice Defender Battery Saverapplicazione che promette di aumentare la durata dell’autonomia dei nostri smartphone, attraverso un’oculata gestione delle connessioni di rete, assolutamente da provare.
  8. Timeout3g: disabilita in modo intelligente la connessione 3g quando lo schermo si spegne, dopo un timeout configurabile.

  • Considerazioni finali: Lo so, dopo aver letto questa guida, vi chiederete“Che ho comprato a fare un telefonino che puo fare 1 milione di cose, se devo disattivarne gran parte per poterlo utilizzare?”
Questo è un pò il compromesso a cui siamo costretti a scendere, scegliere quali cose ci sono più utili, seguire alcune accortezze, per poter contare più a lungo sulla durata della batteria. In alternativa, esistono dei battery pack, che prevedono l’utilizzo di batteria più capienti, ma solitamente aumentano lo spessore del terminale, a tal proposito riporto l’uscita del battery pack per il Samsung Galaxy S2: qui.