venerdì 23 marzo 2012

Android, dopo il successo nel mercato iniziano i problemi

Android di casa Google, nato da qualche anno ha fatto passi da gigante ed è arrivato ad avere oltre la metà del marcato Smartphone e Tablet. Quest'anno si è presentato al MWC 2012 mostrando il suo potenziale con Android ICS e con numerosissimi dispositivi Android su numerosi nomi importati della telefonia, come Samsung, Motorola ( acquistato di recente da Google), LG, Asus ed altri. Il mercato quindi è pieno di dispositivi Google, ma purtroppo questa grande vastità comporta anche una gestione lenta e disorganizzata, in particolare per quanto riguarda gli aggiornamenti dei device, il mercato android è diviso tra dispositivi che presentano ancora prime versioni di Android, in particolare la 2.3 molto diffusa. Il problema è che android continua a lanciare aggiornamenti e nuove versioni, e i vecchi dispositivi non verranno aggiornati, ci troviamo quindi d'avanti ad una frammentazione totale di Android. Da una parte numerosi dispositivo obsoleti, da un altra parte nuovi device con OS non aggiornati, da un altra parte ancora nuovi devise con gli ultimi aggiornamenti Android. Purtroppo tutto questo caos non è dovuto da Google, ma dalle case produttrici che non rilasciano in tempo gli aggiornamenti e Google continua a marciare avanti rilasciando sempre nuove versioni. I più colpiti sono gli sviluppatori, che sono costretti a dover programmare Apps per diverse versioni. Quest'anno inoltre vedremo l'uscita di Android Jelly Bean, nonostante la verisone ICS è installata solo sul 5% dei dispositivi Andrid,  sarà questa la soluzione finale di Google?