mercoledì 21 settembre 2011

Google+ accessibile a tutti!

Google+ finalmente aperto, il BigG ha aperto le porte al suo social network permettendo agli utenti di iscriversi con una semplice registrazione. 












La registrazione è gratuita e basta effettuarla con la propria mail Gmail altrimenti basta un qualsiasi operatore.


Perchè conviene avere un account Google+?
Semplicemente perchè è possibile avere aggiornamenti riguardo al social effettuando le regolari funzioni di Google, dalla ricerca sul motore, a Gmail, Documenti, Google Maps e tanto altro, rimanere sempre aggiornati su ciò che vi circonda, amici, famigliari, lavoro, università, tutto navigando semplicemente su Google.


La privacy?
Google+ darà ai suoi iscritti la facoltà di visualizzare tutti gli utenti che hanno avuto accesso alle gallery. Ma ci saranno novità anche sul fronte della privacy, dal momento che su Plus è stata implementata l'opzioneignora. In sostanza, si potrà letteralmente ignorare un utente senza inserirlo in una specifica blocklist.
La condivisione delle proprie informazioni è mirata, grazie alla presenza delle cerchie, che restringe il campo di visualizzazione a chi vuoi tu!








+Circles = +Cerchie

Vi riporto la frase introduttiva a questa funzionalità per farvi capire la filosofia che c'è dietro: "Si sa, non tutte le persone sono uguali. Nella vita ci sono cose che condividiamo solo con gli amici, altre che condividiamo con i genitori e pochissime altre che condividiamo con il nostro capo. Il problema è che gli attuali servizi online trasformano l'amicizia in un supermercato: prendono le persone e ci appiccicano sopra l'etichetta amico".

Come ho detto prima, non tutti gli amici sono uguali. Ci sono i colleghi, i compagni di scuola, la comitiva, i compagni di merende. :-) I nostri amici sui social network possono essere raggruppati in maniera diversa per livello di confidenza. Penso che non pubblichereste facilmente la vostra foto ubriachi abbracciati ad una spogliarellista se può essere vista dal vostro capo e da qualche cliente. Però se sapete che arriva solo agli amici di bevuta del venerdì allora è diverso.

Per questo Google introduce il concetto di Cerchie. Potete creare quante Cerchie di amici volete ed inserirci chi volete, in modo da condividere certi pensieri, foto o video solo con una certa Cerchia.

Il concetto è molto potente ed interessante. Supera di gran lunga Facebook, e questo potrebbe portare una emorragia degli utenti più navigati del re dei social network, stanchi delle limitazioni sulla privacy.


+Cerchie



+Sparks = +Spunti

Questa funzionalità prova a suggerirti argomenti di discussione con gli amici. Basta che gli dici quali sono i tuoi interessi, ed un motore di ricerca ti suggerisce le ultime novità di notizie, foto e video su quell'argomento. In modo da avere spunti di discussione (in ben 40 lingue) sempre nuovi con gli amici.

Ovviamente da condividere con la giusta cerchia di amici.


+Spunti

+Hangouts = +Videoritrovi

Questa novità è veramente potente. Notevolissima. Non va concorrenza a Facebook, perché il social network non ha nulla di simile. Va a fare concorrenza a Skype e Messenger.

Qui si ha la possibilità di realizzare delle video chat multi-utente con le tue cerchie. Fino a ben 10 utenti contemporanei, con video fluido, ed una regia virtuale, che da una maggiore evidenza a chi sta conducendo il discorso in quel momento. Immaginate di sentirvi contemporaneamente con tutti gli amici per organizzare l'uscita del sabato. Questa è una cosa che non c'è. È una grande innovazione, e sono sicuro che spopolerà. Già mi vedo centinaia di donne al lavoro, che mentre il capo non c'è, fanno i ritrovi con le amiche per mostrare l'ultima borsa di Alviero Martini oppure l'ultimo taglio di capelli. 

Scherzi a parte. Trovo che questa sia una grossa ventata di novità nelle comunicazioni personali. E a seconda di come lo presenterà Google, anche lavorative.


+Videoritrovi

+Mobile

Poteva Google non coinvolgere l'aspetto mobile? No non poteva. Google+ sarà disponibile anche per smartphone, però non sarà una semplice fruizione dei contenuti del social network. Si potrà usare il cellulare per fare qualcosa di più sfruttando l'hardware del dispositivo. In particolare il GPS e la fotocamera.

Avremo

  • +Posizione Geografica. Sulla falsariga dei social network geolocalizzati, tipo FourSquare, sarà possibile fare il check-in, ovvero su ogni post, se vogliamo dare la nostra posizione geografica, in modo che gli amici possano sapere dove siamo, per farci una domanda sul luogo, oppure per incontrarci se si sta nelle vicinanze.
  • +Caricamento Istantaneo. Se fate una foto o un video, potete evitare la scocciatura di scaricarla sul computer e poi condividerla sui social network. Come al fate la potete condividere istantaneamente sul cloud con la Cerchia che volete.
È disponibile una app sull'Android Market e presto sarà disponibile una applicazione web mobile per tutti gli smartphone.


+Mobile

+Huddle

Per aiutare le persone a mettersi d'accordo con un gruppo di amici in tempo reale, ad esempio per organizzare l'uscita del sabato sera, Google mette a disposizione +Huddle, un sistema di messaggistica che aiuta a coordinarsi con una Cerchia di amici.


+Huddle

+Tu

In definitiva tutto questo è +Tu. Google mette l'utente al centro di tutto. Per permettergli di condividere senza limitazione quello che vuole con chi vuole. Con particolare attenzione alla privacy. Qui potete vedere più in dettaglio la facilità con cui potete decidere a chi mostrare certe informazioni.


Google+ impostazioni di privacy

Da questo video scopriamo anche che sarà possibile anche collegare un account Linkedin. Chissà se sarà possibile importare i contatti di Facebook.

Una ultima informazione, molto molto interessante. Per aggiungere un amico o una persona ad una cerchia, non è necessario che questa sia iscritta a Google+.