giovedì 29 settembre 2011

Inviare SMS Gratis da Internet.

Consigliamo una serie di siti per inviare SMS GRATIS da internet!


Alcuni cercano Registrazione, ma dopo essersi registrati fanno mandare da minimo 5 sms a massimo 10 sms, altri invece no, però fanno mandare 1 sms al giorno, oppure 1 sms ad IP, o 1 sms ogni TOT MINUTI.

Comunque tutti testati e funzionanti!

Il nostro cervello divide i ricordi in pacchetti da 125 millisecondi.


Il nostro cervello divide i ricordi in pacchetti da 125 millisecondi ed


e' poi in grado di passare rapido da uno all’altro

Secondo gli scienziati norvegesi diretti da May-Britt Moser e Edvard Moser del Kavli Institute for Systems Neuroscience il nostro cervello crea delle mappe dei luoghi che vistiamo. Ogni ricordo viene inserito in un “pacchetto” (o registrazioni) da 125 millisecondi ciascuno siamo poi in grado di passare da un pacchetto all’altro rapidamente e senza confusioni.

Grazie a questa capacità cerebrale che, per esempio, quando ci svegliamo di soprassalto riusciamo, salvo rare eccezioni, riconosciamo subito il luogo in cui siamo, il cervello è subito pronto a “srotolare” la mappa mentale della stanza.

L’esperimento sfruttato dagli scienziati per capire come organizziamo i ricordi è davvero curioso. Gli esperti hanno infatti “teletrasportato” virtualmente dei topolini da una stanza A a una stanza B e hanno visto come reagiva il cervello degli animali a questo rapido passaggio di ambiente.

Per teletrasportarli gli scienziati hanno usato un gioco di luci: cambiando cioè l’illuminazione nella scatola in cui si trovavano i topi, questi credevano di essere proiettati istantaneamente dalla camera A a quella B e viceversa. I topi non si muovono da dove sono ma per il loro cervello, che ha imparato a riconoscere e distinguere A da B e che si è creato un ricordo di ciascuna stanza, il teletrasporto avviene “davvero”. Infatti gli scienziati hanno constatato che al cambio virtuale di ambiente, ottenuto giocando con le luci, immediatamente nel cervello dei topi si registra la mappa mentale, o più in generale il ricordo, di detto ambiente. Il pacchetto-ricordo può contenere pochi attimi di vita, 125 millisecondi, e il cervello è molto abile a passare dal pacchetto A al pacchetto B: lo può fare anche otto volte di seguito al secondo.

«Abbiamo ingannato i topi - spiega May-Britt Moser - ovviamente non c’è nessun teletrasporto ma abbiamo ideato un modo per farglielo credere reale». Infatti registrandone l’attività cerebrale si capisce che i topi realmente credono di essere passati da un ambiente A a quello B. E quando i ricercatori li teletrasportano, i topi sentono esattamente lo stesso genere di transitoria confusione che avvertiamo noi quando momentaneamente non sappiamo dove ci troviamo. Ma il cervello rimedia subito e non mischia mai il pacchetto A con quello B, al massimo può avere un piccolissimo ritardo nel passare da uno all’altro ricordo.

«Stiamo cominciando a far luce sui contorni e i meccanismi che compongono il mondo de nostri pensieri», conclude May-Britt Moser.

martedì 27 settembre 2011

Droghe intelligenti: Aumento capacità cognitive


Acetami (o Pirrolidone derivati - Aniracetam, Dimiracetam, Etiracetam, Nefiracetam, Oxiracetam [Neuromet], Piracetam [Avigilen, Cerebroforte, Cerebrospan, Cetam, Dinagen, Encefalux, Encetrop, Euvifor, Gabacet, Genogris, Meo-Puren, Nootron, Nootropil, Normabrain, Norzetam, Novocetam, Pirrozil, Psycoton, Stimucortex], Pramiracetam), Acetil-L-Carnitina, Acido lipoico (o Acido tiottico o Vitamina N), Adrafinile [Olmifon], Alpha-GPC, Amfetamina (o Anfetamina), Destroamfetamina (o Destroanfetamina) [Adderall, Dexedrine], Biancospino, Caffeina, Carnitina, Catha edulis (o Khat), Centrofenossina [Lucidril], CDP-Colina (o Citicolina), Cocaina, Coenzima Q-10 (o Ubichinone), Cola (o Kola o Noci di cola), Colina (o Vitamina J), Colina bitartrato, Colina citrato, Cromo, DMAE, Efedrina, Eleuterococco, Ephedra sinica (o Ma Huang), Fenciclidina (o PCP), Fenilalanina, Ginseng, Griffonia, Guaranà (o Paullinia Cupana kunth o Paullinia Sorbilis Martius), Hydergina [Circanol, D-Ergotox forte, Dacoren, Deapril-ST, Decme, Defluina, Enirant, Ergodesit, Ergohydrin, Ergoplus, Insibrin, Nehydrin, Novofluen, Orphol, Perenan, Progeril, Redergin, Simactil, Sponsin, Trigot, Unergol], Huperzine A, Idebenone, Inositolo (o Vitamina B7), Iperico, Ketamina, L-dopa (o Levodopa), Lecitina (o Fosfatidilcolina), Lievito di birra, LSD (o Dietilammide dell'Acido lisergico), MDA (o 3,4-Metilendiossiamfetamina), MDMA (o 3,4-Metilendiossimetamfetamina o Ecstasy), Melissa, Metamfetamina (o Metanfetamina), Metilfenidato [Ritalin], Mescalina, Modafinil [Provigil], Nitrato (Nitrato di Amile, Nitrato di Butile [Popper], Nitrato di Isobutile), Passiflora, Pausinystalia yohimbe, Piritinolo [Pyritinol], Psilocibina, Rivea corymbosa, Rodiola, Selegilina [Deprenyl, Egibren, Jumex, Selecom, Seledat, Xilopar], Sida acuta, Sida cordifolia [Xplore xs], Taurina (o Acido 2-amminoetanosulfonico), Teanina, Teina, Teofillina, THC (o Delta-9-tetraidrocannabinolo o Delta-9-THC), Triptofano, Valeriana, Vasopressina [Adiuretin, Desmopressin, DesmoSpray, Diapid, Lypressin, Minirin, Syntopressin], Vinpocetina, Vitamina B3 (o Acido nicotico), Vitamina B5 (o Acido pantotenico), Vitamina B6, Vitamina C, 5-HTP, etc.



 Con il nome Smart drugs, la cui traduzione letterale significa "Droghe furbe" o anche "Droghe intelligenti", si intende quel gruppo di sostanze legalmente prescrivibili ed assumibili di origine naturale o artificiale, contenenti principi più o meno stimolanti, eccitanti ed energetici a livello sia psicologico, che fisico.

Sembra che il termine "furbe" derivi proprio dalla non perseguibilità della legge su tali sostanze psicoattivanti (per questo definibili anche "sostanze psicotrope") e fisiotoniche. Questo fatto non significa però che diverse molecole che le compongono non siano pericolose e non possano provocare seri e dannosi problemi di salute (ad esempio di dipendenza, con sintomi di Assuefazione, Astinenza e Craving).

Ciò vale per le Smart drugs ottenute sinteticamente con processi chimici o quelle costituite da farmaci non assunti per le determinate patologie che cercano di alleviare. I principi derivati invece da certe piante, tranne alcune varietà, non producono solitamente effetti dannosi se assunte in piccole dosi e per brevi periodi. Vero è che esistono fitoprincipi dalle attività altamente psicoattivanti e con effetti collaterali gravi come quelli sopra accennati (dipendenza e danni psico-fisici).

Molte di queste droghe "smart" contengono principi attivi similari alle sostanze stupefacenti bandite dalle leggi (alcune assomigliano ad esempio al THC, il costituente attivo della Cannabis). Inoltre per il maggior numero di tali composti non si hanno ancora studi, e dunque conoscenze, sui loro effetti a lungo termine.

Le Smart drugs sono definite anche "Sostanze Nootrope" o "Nootropi", dal greco "noos" ovvero "mente" e "tropein" cioè "verso", o ancora in inglese "Cognitive enhancers", ovvero "Accrescitori cognitivi". Tali ulteriori definizioni sottolineano quanto detto, ovvero la capacità di queste sostanze di migliorare ed incrementare sia le funzionalità neurocognitive, agevolando in tal modo i processi di percezione, apprendimento, attenzione, memoria, ragionamento, etc., che le dinamiche psicoemotive e fisiologiche, aumentando sicurezza, motivazione, tranquillità, stabilità psicologiche, così come prestazioni e resistenza fisiche.

Solitamente le Sostanze Nootrope vengono utilizzate per supportare patologie neurologiche, disturbi da deficit dell'attenzione, autismo, problemi di sonno, difficoltà di apprendimento, disturbi cognitivi associati all'invecchiamento, malattie degenerative (come ad esempio Alzheimer o Parkinson) ed agiscono sul funzionamento e sul metabolismo del sistema nervoso incrementando i livelli dei principali neurotrasmettitori Acetilcolina, Dopamina e Serotonina. I risultati sono quelli, come detto, di miglioramento ed accrescimento delle capacità cognitive di concentrazione e di elaborazione, dello stato di attenzione e delle capacità mnemoniche, ma anche quelli di riduzione del senso di stanchezza, di sonno e di fame.

Dunque le Smart drugs agiscono su questi neurotrasmettitori, ma la loro azione fa anche aumentare l'attività di certi ormoni ed enzimi, incrementando anche l'apporto di nutrienti e di ossigeno al cervello. 

La possibile pericolosità e dannosità delle Smart drugs vengono amplificate dalla facilità e dalla velocità con la quale esse possono essere reperite senza controllo medico, anche ad esempio su Internet (dove spesso non vi è nemmeno appunto la necessità di prescrizione medica), e dal loro costo solitamente basso e quindi alla portata di molti. Tali sostanze possono essere acquistate sotto molteplici forme: polvere, pastiglie, bevande, infusi, etc.

Negli ultimi anni le caratteristiche sopra descritte hanno reso le "Droghe furbe" sempre più diffuse ed utilizzate, in particolare tra i più giovani, alle feste, in discoteca, ma anche a scuola o in palestra, magari per momenti di intenso studio o sport e quindi per incrementare performance scolastiche (maturità, esami, etc.) e sportive (gare, partite, etc.).

In tal modo cambiano purtroppo i tempi; infatti se una volta per poter supportare le fatiche cognitive gli studenti aumentavano le tazzine di caffè, e per quelle fisiche gli sportivi incrementavano l'apporto calorico, oggigiorno molti di loro utilizzano proprio le Smart drugs, che riescono a fornire nell'immediato maggiore efficienza e resistenza sia mentale che fisiologica.

Con un utilizzo ripetuto però le Smart drug possono indurre seri problemi di dipendenza (alcune di esse) e disturbi proprio di natura psico-cognitiva, come ad esempio problemi di memoria, ansia, instabilità emotiva, stress, nervosismo, perdita dell'appetito e di peso, sonno disturbato (tra l'altro un riposo ristoratore permette proprio il mantenimento ed il buon funzionamento delle funzioni neuropsicologiche), nausea e nei casi più gravi allucinazioni e crisi epilettiche.

Ulteriori dinamiche pericolose sono quelle di spiegare tali sintomi negativi come il risultato dello stress intrinseco alla situazione stessa nella quale ci si trova (esame, gara sportiva, etc.),  non riconoscendo di fatto le Smart drugs come vera fonte dei disagi e dei problemi psico-fisici che si sta provando. Oltre a ciò la piacevolezza, la stimolazione, l'energia che tali sostanze forniscono producono rinforzi e dinamiche che spingono e portano l'individuo al riutilizzo sempre maggiore e continuato.

Si innescano in tal modo veri e propri fattori di dipendenza come il Craving, ovvero pensieri e desideri intensi e fissi circa il procurarsi ed il consumare la sostanza, l'Assuefazione, cioè la necessità di elevare via via le dosi al fine di ottenere le sensazioni psicocognitive e fisiologiche sperimentate precedentemente, ed infine l'Astinenza, costituita da una serie di sintomi molto negativi dovuti alla sospensione, più o meno voluta, dell'assunzione della droga.

In situazioni del genere, ma anche in quelle dalle caratteristiche meno pesanti, vengono menomate anche le molteplici fondamentali sfere vitali (affettiva, relazionale, familiare, sociale, lavorativa, scolastica, personale, amicale, etc.) che contraddistinguono ogni persona e che sono collegate l'una con l'altra, in una sorta di catena immaginaria dove anche la compromissione di una soltanto di queste sfere può rendere disfunzionale anche una o più delle altre.

In Italia, come in altri paesi del mondo, sono addirittura nati i cosidetti "Smart shop" dove, come si intuisce già dal nome, si possono trovare ed acquistare molte varietà di sostanze attivanti di origine naturale. Infatti in questi negozi vengono venduti composti a base di principi attivi di origine vegetale e Vitamine, chiamati anche "Smart nutrients". Purtroppo però alcune volte dietro a questi preparati si nascondono molecole potenzialmente dannose che, anche se naturali, devono essere utilizzate sotto prescrizione ed attento controllo medico. Tra l'altro spesso le composizioni di tali sostanze sono legali, ma si avvicinano moltissimo alle strutturazioni chimiche delle droghe vietate e perseguite dalle leggi.

In linea generale comunque la maggiore pericolosità proviene solitamente non dalle sostanze di origine vegetale (tranne alcune però), ma dalle Smart drugs di origine sintetica, confezionate direttamente con principi chimicamente sintetizzati e principi farmaceutici utilizzati per medicinali. Vi sono comunque certe varietà di piante i cui fitoprincipi hanno una forte azione psicoattiva e che comportano pericolose e dannose conseguenze psicologiche, fisiche e su tutti gli altri vari contesti vitali della persona.

In linea generale le vere ed effettive sostanze ed attività Nootrope (tranne qualche integratore naturale sotto controllo medico in particolari momenti dell'anno o in certe condizioni psico-fisiche), sono: una variegata ed equilibrata alimentazione, un'attività fisica leggera e continuativa, dei passatempi e delle passioni mentali (leggere un libro, andare a mostre o a teatro, scrivere, suonare uno strumento, etc.) ed un riposo quantitativamente e qualitativamente ristoratore.

Sono davvero questi i migliori accorgimenti, semplici ma efficaci, per tenere e mantenere stimolate, attive, reattive, equilibrate e ben funzionanti sia la parte neuropsicologica, che quella fisica, assicurandosi così la prevenzione di tali componenti dalle insidie della vecchiaia e delle malattie.

Le Sostanze nootrope possono essere suddivise secondo gli effetti psico-fisici che producono e/o secondo i componenti organici che stimolano ed attivano. In tal modo tra di esse si possono distinguere diverse tipologie come:


I Colinergici

Sostanze che attivano il neurotrasmettitore Acetilcolina (che presidia i processi di calcolo, memoria, concentrazione, pensiero astratto, etc.), e/o ulteriori parti del sistema nervoso che lo utilizzano. Alcune di esse sono:

-Carnitina (Aminoacido precursore dell'Acetilcolina);

-Centrofenossina (Sostanza medicinale colinergica ed antiossidante. E' contenuta in farmaci come: [Lucidril]);

-Colina (Sostanza nutriente di derivazione lipidica precursore dell'Acetilcolina /chiamata anche Vitamina J/, spesso utilizzata in farmaci Antidepressivi. Nootropi simili sono: Alpha-GPC /L-alpha glutarilfosfatidilcolina/, CDP-Colina o Citicolina / Colina bitartrato, Colina citrato);

-DMAE /2-dimetilaminoetanolo/ (Sostanza medicinale precursore dell'Acetilcolina utilizzata per il trattamento del Disturbo da deficit dell'attenzione ed iperattività /ADHD/) o come Antidepressivo);

-Huperzine A (Sostanza acetilcolinasterasi inibitore);

-Lecitina /Fosfatidilcolina/ (Sostanza nutriente fosfolipidica contenente Colina);

-Pirrolidone (Sostanza medicinale i cui derivati /detti Pirrolidonici o Acetami/ sono utilizzati come farmaci colinergici. Tali derivati aumentano il metabolismo delle cellule nervose ed anche la disponibilità di altri neurotrasmettitori come Dopamina e Serotonina, velocizzano il flusso delle informazioni e migliorano le capacità di concentrazione e memoria. Alcuni vengono utilizzati anche come antiepilettici. I principali sono: Aniracetam, Dimiracetam, Etiracetam, Nefiracetam, Oxiracetam [Neuromet], Piracetam [Avigilen, Cerebroforte, Cerebrospan, Cetam, Dinagen, Encefalux, Encetrop, Euvifor, Gabacet, Genogris, Meo-Puren, Nootron, Nootropil, Normabrain, Norzetam, Novocetam, Pirrozil, Psycoton, Stimucortex], Pramiracetam);

-Vitamina B5 /Acido pantotenico/ (Sostanza nutriente alla base della conversione della colina in acetilcolina, fattore colinergico).


I Dopaminergici

Sostanze che attivano il neurotrasmettitore Dopamina e/o ulteriori parti del sistema nervoso che lo utilizzano. Alcune di esse sono:

-L-dopa /o Levodopa/ (Sostanza precursore della Dopamina prodotta a partire dall'Aminoacido Tirosina, spesso utilizzata in Antidepressivi e farmaci contro il Morbo di Parkinson);

-Fenilalanina (Aminoacido essenziale precursore della Dopamina);

-Pausinystalia yohimbe (Pianta con principi attivi, Yohimbina e Yohimbe, in grado di aumentare i livelli di Dopamina. Si estrae dalla corteccia);

-Teanina (Aminoacido in grado di aumentare i livelli di Dopamina e Serotonina. E' presente nel tè);

-Vitamina B6 (Sostanza nutriente cofattore nella produzione di Dopamina).


I Serotoninergici

Sostanze che attivano il neurotrasmettitore Serotonina e/o ulteriori parti del sistema nervoso che lo utilizzano. Alcune di esse sono:

-5-HTP (Sostanza naturale di origine vegetale precursore del Triptofano, a sua volta Aminoacido essenziale precursore della Serotonina);

-Griffonia (Pianta con fitoprincipi ricchi di 5-HTP);

-Triptofano (Aminoacido essenziale precursore della Serotonina).


Gli Adattogeni, Antidepressivi, Ansiolitici e Antistress

Sostanze che riescono ad alleviare sintomi depressivi, ansiosi e di stress, così come ad apportare nuovo equilibrio psichico e fisiologico.

Il far risalire il livello dell'umore è un'azione nootropa. Vi è infatti una stretta e comprovata relazione fra la discesa dello stato umorale e quella dei principali neurotrasmettitori (viceversa, anche la risalita di questi ultimi è in grado di tirare su l'umore della persona). Anche i sintomi come ansia, stress e sonno disturbato possono inficiare le prestazioni psicocognitive e fisiche, dunque una loro diminuzione risulta ulteriormente efficace per recuperare efficienza neuropsicologica e fisica. 

Vi sono poi sostanze definibili "adattogene", ovvero capaci di incrementare le capacità adattive dell'individuo di fronte ad eventi sia mentalmente che fisicamente pesanti, agevolando così il superamento dello stress ed il riequilibrio dell'apparato nervoso e dei vari sistemi fisici. In tal modo anche tali sostanze adattogene (dette anche solo "Adattogeni"), possiedono interessanti e funzionali proprietà nootrope.

Alcune delle sostanze più significative aventi effetti adattogeni, antidepressivi, ansiolitici ed antistress sono:

-Biancospino (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti antistress);

-Cromo (Micronutriente con funzioni stabilizzatrici del glucosio e conseguente agevolazione delle funzioni cognitive e dell'equilibrio neuropsichico);

-Eleuterococco (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti ansiolitici ed antistress);

-Gingeng (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti ansiolitici, antistress e psico-cognitivamente tonificanti);

-Inositolo (Zucchero semplice nutriente vitamino-simile con funzioni ansiolitiche. Presenta somiglianze con le Vitamine del gruppo B. /Viene infatti chiamato anche Vitamina B7/);

-Iperico (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti antidepressivi);

-Lievito di birra (Colonie di microrganismi unicellulari con effetti antistress);

-Melissa (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti antidepressivi, ansiolitici ed antistress);

-Passiflora (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti ansiolitici ed antistress);

-Rodiola (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti antidepressivi, antistress ed energetici a livello mentale);

-Selegilina (Sostanza antiossidante e adattogena a livello cerebrale. E' contenuta in farmaci come: [Deprenyl, Egibren, Jumex, Selecom, Seledat, Xilopar]);

-Teanina (Aminoacido dagli effetti dopaminergici, serotoninergici e antistress. E' presente nel tè);

-Teina (Sostanza naturale dagli effetti antistress. E' presente nel tè);

-Valeriana (Pianta con fitoprincipi attivi dagli effetti ansiolitici ed antistress);

-Vasopressina (Ormone prodotto dall'Ipofisi con proprietà antidepressive e toniche sugli aspetti cognitivi /es. memoria/. E' presente in farmaci come: [Adiuretin, Desmopressin, DesmoSpray, Diapid, Lypressin, Minirin, Syntopressin]);

-Vitamina B3 /Acido nicotico/ (Sostanza nutriente con proprietà ansiolitiche, stabilizzatrici dell'umore e toniche sulle funzioni cognitive).


I Nutritivi (a livello cerebrale/cognitivo)

Sostanze che agevolano l'apporto di nutrienti, come sangue, ossigeno, glucosio, etc., al sistema nervoso, migliorando così il suo metabolismo e di conseguenza tutte le sue molteplici funzioni cognitive e psichiche.

Alcune delle sostanze più significative aventi effetti nutritivi a livello cerebrale sono:

-Acetil-L-Carnitina (Aminoacido con proprietà nutritive a livello cellulare);

-Acido lipoico /o Acido tiottico/ (Sostanza nutriente liposolubile con azione antiossidante e sinergica all'Acetil-L-Carnitina. Viene considerato una Vitamina, infatti viene anche chiamato Vitamina N);

-Coenzima Q-10 /o Ubichinone/ (Molecola coenzimatica di natura lipidica con funzioni antiossidanti e di trasporto di ossigeno a livello cellulare, favorendo così la produzione di energia /ATP/. Viene anche chiamato Vitamina Q);

-Hydergina (Sostanza di origine naturale /derivata dalla Claviceps Purpurea o Ergot, fungo parassita dei cereali/ con funzionalità di aumento dell'apporto di ossigeno e sangue al cervello, di miglioramento del metabolismo cerebrale e antiossidanti. E' presente in prodotti come: [Circanol, D-Ergotox forte, Dacoren, Deapril-ST, Decme, Defluina, Enirant, Ergodesit, Ergohydrin, Ergoplus, Insibrin, Nehydrin, Novofluen, Orphol, Perenan, Progeril, Redergin, Simactil, Sponsin, Trigot, Unergol];

-Idebenone (Sostanza medicinale antiossidante e stimolante della crescita del sistema nervoso);

-Inositolo (Zucchero semplice vitamino-simile stimolante del rafforzamento del sistema nervoso);

-Piritinolo (Sostanza medicinale con proprietà di aumento e facilitazione del passaggio di glucosio ed ossigeno al cervello. E' contenuta in farmaci come: [Pyritinol]);

-Taurina /o Acido 2-amminoetanosulfonico/ (Aminoacido nutriente e stimolante, ha un'azione antiossidante e migliora il trasporto di glucosio a livello cellulare);

-Vinpocetina (Sostanza di origine naturale con proprietà di aumento dell'apporto di ossigeno e sangue al cervello).

-Vitamina C (Sostanza nutriente stimolante del rafforzamento del sistema nervoso).


Gli Stimolanti, Attivanti e Tonici (a livello cerebrale/cognitivo)

Sostanze che funzionano da stimolanti, attivanti e tonici del sistema nervoso, migliorando in tal modo la sua reattività, elasticità, tonicità e funzionalità psico-cognitiva generale.

Alcune delle sostanze più significative aventi effetti stimolanti, attivanti e tonici a livello cerebrale sono:

-Adrafinile (Sostanza medicinale con proprietà di stimolazione delle funzioni cognitive. E' contenuto in farmaci come: [Olmifon]);

-Amfetamina /o Anfetamina/ (Sostanza stimolante del sistema nervoso utilizzato nella cura del Disturbo da deficit dell'attenzione ed iperattività /ADHD/, della narcolessia e di certi casi di obesità);

-Caffeina (Sostanza di origine naturale tonificante e stimolante del sistema nervoso. E' presente nel caffè);

-Catha edulis /o Khat/ (Pianta con fitoprincipi attivi stimolanti del sistema nervoso);

-Cocaina (Sostanza di origine naturale stimolante del sistema nervoso);

-Cola /o Kola o Noci di cola/ (Pianta con fitoprincipi attivi stimolanti del sistema nervoso);

-Destroamftetamina /o Destroanfetamina/ (Sostanza medicinale con proprietà stimolanti del sistema nervoso. E' contenuta in farmaci come: [Adderall, Dexedrine]);

-Efedrina (Sostanza stimolante del sistema nervoso simile all'Amfetamina. Si ricava da una pianta chiamata Ephedra);

-Ephedra sinica /o Ma Huang/ (Efedrina chiamata così in nome di una popolare pianta utilizzata dalla medicina cinese e contenente buone quantità di tale principio attivo);

-Fenciclidina /o PCP o Polvere d'Angelo/ (Sostanza stimolante e allucinogena del sistema nervoso);

-Ginko biloba (Pianta con fitoprincipi attivi stimolanti e tonificanti del sistema nervoso);

-Guaranà /o Paullinia Cupana kunth o Paullinia Sorbilis Martius / (Pianta con fitoprincipi attivi /tra cui Guaranina/ stimolanti del sistema nervoso);

-Ketamina (Sostanza stimolante e allucinogena del sistema nervoso);

-LSD /o Dietilammide dell'Acido lisergico/ (Sostanza allucinogena e stimolante del sistema nervoso);

-MDA /o 3,4-Metilendiossiamfetamina/ (Sostanza allucinogena e stimolante del sistema nervoso);

-MDMA /o 3,4-Metilendiossimetamfetamina o Ecstasy/ (Sostanza allucinogena e stimolante del sistema nervoso);

-Metamfetamina /o Metanfetamina/ (Sostanza stimolante del sistema nervoso);

-Metilfenidato (Sostanza medicinale utilizzata nella cura del Disturbo da daficit dell'attenzione ed iperattività /ADHD/.  E' contenuta in farmaci come: [Ritalin]);

-Mescalina (Sostanza di origine naturale allucinogena e stimolante del sistema nervoso. E' presente nel cactus Peyote);

-Modafinil (Sostanza medicinale stimolante utilizzata nella cura della Narcolessia. E' contenuta in farmaci come: [Provigil]);

-Nicergolina (Sostanza medicinale con proprietà di stimolazione e tonificazione delle funzioni cognitive, della vigilanza e dei sistemi percettivi);

-Nicotina (Sostanza di origine naturale stimolante del sistema nervoso. E' presente nel tabacco);

-Nitrato (Nitrato di Amile, Nitrato di Butile [Popper], Nitrato di Isobutile) (Sostanze di origine chimica i cui fumi sono stimolanti del sistema nervoso);

-Piracetam /derivato del Pirrolidone/ (Sostanza medicinale con proprietà stimolanti delle funzioni attentive. E' contenuta in farmaci come: [Avigilen, Cerebroforte, Cerebrospan, Cetam, Dinagen, Encefalux, Encetrop, Euvifor, Gabacet, Genogris, Meo-Puren, Nootron, Nootropil, Normabrain, Norzetam, Novocetam, Pirrozil, Psycoton, Stimucortex]);

-Psilocibina (Sostanza di origine naturale allucinogena e stimolante del sistema nervoso);

-Rivea corymbosa (Pianta con fitoprincipi attivi /tra cui Acido lisergico/ allucinogeni e stimolanti del sistema nervoso);

-Sida acuta e Sida cordifolia (Piante con fitoprincipi attivi /tra cui Efedrina/ stimolanti del sistema nervoso. I principi attivi della Sida Cordifolia sono presenti in prodotti come: [Xplore xs]);

-Teina (Sostanza di origine naturale stimolante del sistema nervoso. E' presente nel tè);

-Teofillina (Sostanza di origine naturale stimolante del sistema nervoso. E' presente in tè, caffè e Guaranà);

-THC /o Delta-9-tetraidrocannabinolo o Delta-9-THC/ (Sostanza di origine naturale stimolante del sistema nervoso. E' contenuto nella Cannabis, pianta dalla quale si ricavano Marijuana e Hashish ricchi di tale principio attivo);

-Vasopressina (Ormone prodotto dall'Ipofisi con proprietà toniche delle funzioni cognitive. E' presente in vari farmaci come: [Adiuretin, Desmopressin, DesmoSpray, Diapid, Lypressin, Minirin, Syntopressin]).





Energia cerebrale e miglioramento dell'apporto di ossigeno al cervello [modifica]

  • Acetil-L-Carnitina - Aminoacido. Utilizzato per il trasporto degli acidi grassi dal citosol al mitocondrio, dove verranno utilizzati per produrre ATP. Effetto sinergico con l'acido lipoico
  • Cromo - Stabilizza i livelli di glucosio nel sangue agevolando la concentrazione
  • Coenzima Q-10 (Ubichinone) - Aumenta il trasporto di ossigeno attravero il mitocondrio della cellula.
  • Creatina - Aumenta l'energia cerebrale agevolando la produzione di ATP
  • Acido Lipoico - Effetto sinergico con Acetyl-L-Carnitina.
  • Piracetam - Migliora l'attenzione, il flusso sanguigno, l'apporto di ossigeno e il recupero dopo Ictus
  • Piritinolo (Pyritinol) - Medicinale. Aumenta l'assorbimento di ossigeno e glucosio da parte del cervello, e permette al glucosio di passare più rapidamente attraverso la barriera ematoencefalica. Migliora le funzioni generali del cervello. È riconosciuto come un potente anti-ossidante.
  • Vinpocetina - Migliora la microcircolazione cerebrale. Aumenta l'apporto di ossigeno al cervello

Agilità mentale, concentrazione, resistenza e attenzione [modifica]

  • Adrafinile (Olmifon) - Medicinale. Stimolante del SNC
  • Caffeina - Migliora la concentrazione e l'inventiva ma ostacola i processi di memorizzazione. La caffeina è la sostanza psicoattiva più usata in tutto il mondo.
  • Caffè - Contiene caffeina. il caffè fermentato è riconosciuto come un potente antiossidante.
  • Nicergolina - Medicinale. La nicergolina è un derivato dell'ergoloide mesilato. Utilizzata per curare la demenza senile. Può inoltre aumentare l'agilità mentale e la percezione attraverso i 5 sensi. Aumenta la vigilanza.[8] Aumenta il flusso del sangue all'interno delle arterie e l'uso di ossigeno e glucosio da parte del cervello.
  • Nicotina - Aiuta la concentrazione. Possiede svariati effetti collaterali. Provoca un elevato tasso di dipendenza.
  • Cocaina - Aumenta la concentrazione e la lucidità. Provoca un elevato tasso di dipendenza e molti effetti collaterali, anche gravi.
  • Metilfenidato (Ritalin) - Medicinale principalmente usato nella cura dell'ADHD
  • Destroamfetamina - (Adderall, Dexedrine) - Medicinale.
  • Piracetam - Migliora l'attenzione, il flusso sanguigno, l'apporto di ossigeno e il recupero dopo Ictus
  • Teofillina
  • Amfetamina

Aumento della memoria e stimolanti dell'apprendimento [modifica]

Tutti i "nergici" elencati più in basso, sono agenti sospetti nell'aumento della memoria (codifica e richiamo), e come ogni nootropo migliorano le funzioni generali del cervello offrendo un supporto maggiore di sangue, ossigeno, e funzionanto da stimolanti e protettori.

Stimolatori della crescita nervosa, e agenti protettivi [modifica]

  • Acetil-L-carnitina (ALCAR) - Amminoacido. Inibisce la formazione di lipofuscina.
  • Idebenone - Stimola la crescita nervosa, e possiede gli stessi effetti del Coenzima Q10 senza conservarne i pericolosi effetti collaterali.
  • Inositolo - Rafforza i neuroni, rendendoli più resistenti a possibili danni.
  • Vitamina C - Vitamina coinvolta nella sintesi del collagene. Rafforza i neuroni [senza fonte], rendendoli meno esposti a possibili danni[senza fonte]. La Vitamina C partecipa inoltre come co-fattore nella produzione di dopamina.

Droghe con possibili effetti nootropici [modifica]

  • Amfetamine - Prescritta per il trattamento di ADHD (Sindrome da deficit di attenzione e iperattività)narcolessia, e in certi casi di obesità. È utilizzata come pillola anti-fatica dai piloti nelle forze armate. Aumenta attenzione, concentrazione, vigilanza, resistenza e desiderio sessuale. Hanno numerosi effetti collaterali, e l'uso ricreazionale di questa sostanza è vietato nella maggior parte del mondo.
  • LSD - Droga allucinogena. A bassissime dosi (1 microgrammo) ha effetti simili a quelli dell'Idergina. Il sovradosaggio comporta Allucinogeno e Enteogeno. Può inoltre causare distorsioni della coscienza, psicosi e sinestesia.
  • Pemolina
  • Psilocibina
  • Psilocina
  • MDPV

Cibi nootropi [modifica]

Esistono anche cibi normalmente consumati nella dieta, che contengono sostanze ad effetti nootropici.
  • Pesce, come il salmone o il tonno fresco (non quello conservato sott'olio), sono ricche sorgenti di Omega-3 come l'acido eicosapentaenoico (EPA) e l'acido docosaexaenoico (DHA). Al deficit di tali sostanze nell'uomo è associato l'aumento del rischio di depressione, aggressività, schizofrenia o l'iper-attività nei bambini.
  • Olio di Cannabis o semi di Cannabis è uno degli alimenti più ricchi che si possono trovare in natura. Contiene tutti e 8 gli amminoacidi oltre a una vasta gamma di proteine, vitamine e i rari acidi linoleici (Omega3 e Omega6) in un rapporto che gli studiosi definiscono perfetto: 3:1.