giovedì 24 febbraio 2011

Migliorare la ricerca su Google

Posizionamento di un sito nei risultati dopo una ricerca.

Posizionare un sito su Google, il più usato e diffuso motore di ricerca ad oggi, rappresenta un passo fondamentale per un SEO che si rispetti. Una regola ferrea da rispettare per posizionarsi su Google è questa: trucchi per questo motore non esistono, il vero trucco è scrivere buoni contenuti ed in maniera usabile e logicamente ben strutturata.
I motori di ricerca odierni, e Google in primis, hanno compiuto passi da gigante nel valutare il posizionamento di un sito per una determinata chiave di ricerca: se prima trucchi come le doorways o il testo nascosto rappresentavano buoni sistemi per riuscire ad ottenere ottimi risultati, oggi sono tecniche assolutamente da bandire pena una piaga che ogni SEO che si ripetti teme ancor prima della progettazione del sito: il banning (o ban) da Google, vale a dire la cancellazione del sito in questione dagli indici di Google, e la perdita del traffico da questo motore, che in moltissimi casi corrisponde alla "morte" stessa del sito.
Un'agenzia di posizionamento seria, che si rispetti, non proporrà mai ai suoi clienti facili risultati con trucchi e trucchetti, soprattutto per quel che concerne Google, ma anche in generale per gli altri motori di ricerca. Per posizionare un sito su Google, e riportare risultati che resistano nel tempo e soprattutto siano immuni ai cambiamenti sempre presenti dell'algoritmo stesso, dovrà avere delle caratteristiche forti, neutre, e contenutisticamente e strutturalmente validissime.

Come migliorare una ricerca su Google.
Google ormai è il più usato dei motori di ricerca, ma pochi sanno come ottimizzare i parametri di ricerca, ecco una breve guida di come migliorare le ricerche di Google.
Google integra dei parametri che consentono di effettuare ricerche mirate nel web. Lo scopo principale dei parametri di ricerca di Google è quello di restringere il cerchio e di limitare i risultati.
I risultati ottenuti dalla query di ricerca con parametri saranno in numero inferiore ma di maggiore pertinenza.

I parametri di ricerca principali di Google sono:
" " (le virgolette)
* (l'asterisco, carattere jolly, globale)
- (il segno "meno", carattere esclusivo)
filetype: ricerca file di tipo indicato dopo i due punti
inurl: ricerca all'interno dell'indirizzo web
intitle: ricerca all'interno del titolo delle pagine web
sitericerca all’interno di un sito

LE VIRGOLETTE
Usando le virgolette ("") nella della casella di testo di Google, i risultati che otteniamo sono le pagine che contengono esattamente l'espressione cercata mantenendo anche l'ordine delle parole presenti nell'espressione.
Per esempio: immaginiamo di ricercare una persona quindi scriviamo nome e cognome nella casella di ricerca di Google.
Senza le virgolette, tra i risultati compaiono anche le pagine in cui sono presenti il nome e di una persona ed il cognome di un’altra, cosa che falsa la nostra  ricerca.
Adoperando le virgolette e scrivendo " rossi Bianchi" (Google non è case sensitive, quindi la scrittura in maiuscolo o minuscolo non ha alcuna rilevanza), otterremo pagine contenenti la sequenza di parole ordinata "Rossi Bianchi".
 L'ASTERISCO
Una particolarità utile delle virgolette il carattere jolly, l'asterisco. Per capire il funzionamento del carattere jolly ecco  un esempio: la query di ricerca "computer portatil*" avrà come risultato pagine contenenti l'espressione ordinata "computer portatile" e computer portatili". Il carattere asterisco di Google oltre a sostituire lettere puo' sostituire anche parole: esempio l’epressione “computer *", otterrà pagine che contengono la parola computer seguita da qualsiasi altra parola
IL MENO
Il volume di pagine trovate da Google rende indispensabile l'uso del carattere esclusivo, "il meno".
Se abbiamo bisogno di un computer fisso scriveremo la seguente espressione: "computer -portatili". La  ricerca scarterà le pagine contenenti le parole "computer portatili" in sequenza.
FILETYPE
Google non si limita ad indicizzare solo pagine web, ma anche documenti word, excel, pdf ed file mp3.
Il parametro filetype: di Google, consente impostare dopo i due punti l'estensione del file che ci interessa trovare. Se ad esempio cerchiamo "filetype:doc" otterremo solo  risultati di documenti in formato Word.
Esempio “filetype:pdf manuale firefox”, si trovano documenti in pdf relativi al browser Firefox.
INURL
Il parametro inurl: di Google, consente di trovare pagine nel cui indirizzo web è presente la parola specificata.
Se cerchiamo con Google "inurl:videos" ci aspettiamo di trovare pagine di accesso ad una cartella video; analogamente l'espressione "inurl:download freeware" ci permetterà di risparmiare tempo se cerchiamo siti in cui è possibile scaricare del software non a pagamento.
INTITLE  INTEXT
Un altro prezioso parametro di Google è il comando "intitle:"questo comando cerca solo nei titoli ignorando il testo.
Al contrario intext: cerca solo nel testo ignorando titoli e url
SITE
L'operatore "site:" . serve per  ricercare dentro un sito specifico, esempio l'istruzione “ virus site:volainrete.it" cerca la parola virus nel domino www.volainrete.it
CALCOLATRICE
Per utilizzare la funzione calcolatrice incorporata su google, è sufficiente immettere il calcolo che si desidera eseguire nella casella di ricerca e premere il tasto Invio oppure fare clic sul pulsante Cerca. La calcolatrice è in grado di risolvere problemi matematici che comportano operazioni aritmetiche di base, operazioni matematiche più complesse, unità di misura e conversioni e costanti fisiche.