venerdì 18 febbraio 2011

BungleBungle nuovo particolare motore di ricerca.

Il Bunga Bunga non ha fatto attendere risultati più estrosi e tecnologici. Da oggi è diventato un vero e proprio motore di ricerca come Google. Ma dal nome molto originale, il Bungle Bungle, con rimandi al caso tutto italiano del Bunga Bunga.
Bungle Bungle nasce con lo scopo di provocare, ma anche di diffondere l'informazione o meglio l'informazione dello scandalo del "Bunga Bunga".Ecco cosa appare sul sito alla voce che cos'è il Bungle Bungle: "non ha partito, non ha colore; ma ha uno scopo ben preciso: rendere facilmente accessibile a tutti, informazioni che altri cercano di nascondere, confutare, sminuire ... e se fosse anche vero che si sta violando la privacy di una persona è altrettanto vero che questa stessa persona, nel passato e nel presente ha fatto di tutto per manipolare le genti, dimostrando ipocrisia e falsità. È ora di cambiare, è ora di informarsi ..."

Il sito Bungle Bungle parla di intercettazioni sul sexy gate che ha coinvolto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e non solo. Un modo goliardico per portare informazioni sul noto scandalo e metterla a disposizione di tutti.

Si parla del caso Ruby, delle residenti della via dell' Olgettina a Milano come Barbara Faggioli, le sorelle gemelle De Vivo e Maristelle Polanco. Ma anche di Nicole Minetti e Sara Tommasi. Non mancano foto ad video ad arricchire i testi delle intercettazioni


Bungle.it